Consigli per viaggiare in bicicletta

Bicicletta che passione, negli ultimi anni sta prendendo sempre più piede la moda e la voglia di fare le proprie vacanze in bici. Il cicloturismo però non è una cosa per tutti e per viaggiare bene sulle due ruote è necessario seguire una serie di consigli utili. La bicicletta infatti, ci dà la soddisfazione di raggiungere le mete con le proprie forze, però ci dà anche la lentezza che genera fatica, sebbene dia la possibilità di assaporare i luoghi e vivere un viaggio intensamente. È chiaro che prima di partire bisogna rendersi conto delle proprie capacità e pianificare tutte le tappe, riuscendo anche a prendere in considerazione tutti i fattori legati al clima e alla presenza di eventuali salite. È chiaro che non basta la passione, ma serve anche l’allenamento ed il mezzo giusto per partire. Si può decidere di affidarsi alla decisione per la giusta bici da corsa usata del mondo bici store per trovare il mezzo di trasporto ideale e partire subito all’insegna della vacanza sulle due ruote. È possibile optare per tre tipologie diverse di bicicletta e vediamo quali sono.

I differenti tipi di bicicletta tra cui scegliere

Si possono scegliere differenti tipi di biciclette, come ad esempio le bici da trekking, dette anche da cicloturismo, che sono una categoria eterogenea dove ci sono bici adatte alla strada o comunque dici un po’ più solide che sono ideali per viaggiare. Ci sono inoltre le bici classiche, ovvero quelle sportive mountain bike, per dei percorsi più veloci ed adatte per i sentieri di montagna. Sono un po’ più complesse da utilizzare, dove sono presenti dei dislivelli. C’è poi la bici da corsa che è decisamente più veloce, ma allo stesso tempo però, c’è da dire che è adatta soprattutto per coloro che viaggiano su strade asfaltate. Ci sono anche diverse bici da corsa che possono essere adottate da altri contesti ma chi vuole viaggiare in rilassatezza, non può affidarsi a questo tipo di mezzo.

La tecnica da usare per un viaggio in bici

Quando si pedala bisogna sempre farlo in maniera corretta altrimenti si corre il rischio di aumentare lo sforzo inutilmente. Infatti, le gambe devono compiere un movimento che sia il più naturale possibile mentre il peso del corpo va scaricato sulla schiena e sulle braccia, senza creare tensioni di tipo muscolare. È per questo che quando si affronta un viaggio in bici, bisogna ottenere la postura giusta altrimenti si corrono dei rischi di natura infiammatoria. Per cercare di trovare la giusta posizione è necessario regolare la sella in maniera corretta e considerare la taglia della bicicletta adeguata. Ci sono biciclette infatti, che hanno una dimensione del telaio diverso e quindi in base ai proprio alla taglia S, L o XL si deve scegliere quella ideale prima di partire. In più, una bici deve essere anche considerata per il suo telaio che deve essere molto resistente e quindi, si deve optare per quelli in acciaio, in alluminio o ancor meglio, in fibra di carbonio e titanio, che sono quelli più resistenti. Da tenere sotto controllo anche la grandezza delle ruote che possono essere da 28 e da 26 centimetri che sono più resistenti e garantiscono maggiore stabilità. Successivamente, si devono prendere in considerazione i freni, la comodità della sella e la stabilità del manubrio, nonchè tenere sempre sotto controllo anche la copertura delle ruote e le stesse sospensioni. Indispensabili, per partire con una vacanza in bici, sono anche gli accessori come il portapacchi che non crei instabilità, i catarifrangenti e attrezzi per eventuali guasti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *