Guida su quale sistema di allarme non devi acquistare

Proteggere la tua casa o la tua attività da malintenzionati è importante e può metterti al riparo da spiacevoli conseguenze. Per questo motivo è essenziale scegliere con attenzione il giusto sistema di allarme ed evitare alcuni errori comuni.

Sirena di allarme

In questa piccola ma esaustiva guida scoprirai quali tipi di sistema di allarme non devi acquistare per proteggere te, i tuoi cari ed il tuo lavoro nel migliore dei modi. Sbagliare acquisto, infatti, ti porterebbe a spendere i soldi inutilmente e senza essere realmente al sicuro.

Vediamo quindi i 5 errori più comuni da evitare quando stai pensando di acquistare un sistema di allarme:

  1. Acquistare un sistema di allarme privo di garanzia ed assistenza post vendita

Anche se compri un antifurto di buona qualità non sei automaticamente al riparo da eventuali guasti o problemi, poter contare su un assistenza garantita fa veramente la differenza. Questo aspetto è certamente uno dei criteri più importanti da mettere in conto durante la valutazione dei vari apparecchi.

  1. Acquistare un antifurto soggetto a falsi allarmi

Non è possibile eliminare questo problema del tutto, e questo è vero anche per i sistemi più efficaci presenti sul mercato. Tuttavia vedrai moltiplicate le possibilità di falsi allarmi se acquisti un sistema di allarme troppo economico e di bassa qualità. Quello che fa la differenza è il sensore di movimento, se l’apparecchio è di fascia troppo bassa questo sensore risulterà eccessivamente sensibile ai cambiamenti di luce, di temperatura, al movimento di animali domestici.

  1. Comprare un sistema di allarme senza tenere in considerazione la potenza della sirena

Se il sistema di allarme è in grado di attivare una sirena molto potente può, di conseguenza, far scappare un ladro ed attirare l’attenzione di un vicino, ad esempio. Un mito comune da sfatare è che l’allarme serva per catturare un intruso quando, in verità, serve invece a tenerlo alla larga.

  1. Non considerare la doppia programmazione quando si sceglie un sistema di allarme

Gli antifurti troppo economici spesso non hanno la possibilità di programmare il sistema. E’ invece molto utile poter attivare una modalità parziale o totale a seconda delle circostanze. Se ad esempio ti trovi a casa attiverai la modalità parziale che ti permette di girare tranquillamente senza far scattare l’allarme. Viceversa, se sei fuori dalla tua abitazione, attiverai la modalità totale che farà scattare l’allarme in caso di qualsiasi movimento.

  1. Ignorare la differenza tra tecnologia di codifica fissa e codifica di apprendimento

Non considerare questo aspetto ti fa rischiare di acquistare un sistema di allarme che prevede, necessariamente, l’intervento di tecnici esperti in quanto si basa su una programmazione discretamente complicata. Se invece stai cercando un allarme fai da te ovvero un kit già inclusivo di tutto quello che ti serve per proteggere la tua proprietà ti conviene optare per un sistema di allarme con tecnologia di codifica di apprendimento. In questo modo sarai perfettamente in grado di installare correttamente il tuo allarme.

Adesso puoi scegliere il sistema di allarme perfetto per le tue esigenze senza sbagliare proteggendo ciò che ti è più caro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *